Prevenzione e diagnosi con l’OCT e CAMPO VISIVO

Mar 15, 2022 | Prevenzione

Il CAMPO VISIVO e l’OCT sono le indagini diagnostiche più richieste nella pratica clinica oftalmologica e dalle altre discipline mediche.

La MACULOPATIA e il GLAUCOMA sono rispettivamente la prima e la seconda causa di cecità civile nei paesi industrializzati.

Senza prescindere dall’importanza della valutazione clinica (visita oculistica) in cui vengono osservati i principali fattori (età, familiarità) e i vari parametri oculare (acuità visiva, tono oculare, osservazione dei mezzi diottrici e del fondo e comorbilità), gli esami diagnostici CAMPO VISIVO e OCT permettono di valutare in maniera approfondita i parametri funzionali (campo visivo) ed anatomici (OCT) delle aree potenzialmente influenzate, anche in fase precoce, delle patologie sopra citate.Oltre a questo, un’osservazione in un soggetto sano, permetterebbe di avere una documentazione precedente in previsione di future (non auspicabili) insorgenze per un pronto confronto.

Perché si fa l’OCT?
L’OCT è indicata nei pazienti nei quali si sospetta una malattia, della retina e del nervo ottico. L’OCT fornisce informazioni sulle alterazioni strutturali della retina, identificandone con precisione la sede.

A cosa serve l’esame del campo visivo?
L’esame del campo visivo computerizzato serve per valutare se esistono alterazioni di sensibilità retinica periferica. L’esame è svolto un occhio alla volta (al paziente sarà quindi bendato prima l’occhio sinistro e poi l’occhio destro).

 Il glaucoma
Il glaucoma, è la seconda causa di disabilità visiva e cecità in Italia: è dovuto all’aumento della pressione interna dell’occhio e in limitati casi alla riduzione dell’apporto di sangue al nervo ottico (il nervo responsabile della trasmissione delle informazioni visive al cervello).
Il glaucoma ad angolo aperto una malattia asintomatica nelle sue fasi iniziali e anche intermedie ed questa sua caratteristica che lo rende pericoloso e di difficile diagnosi precoce. In fase avanzata, invece, l’alterazione del campo visivo sarà manifesta e il paziente non avrà la percezione della visione periferica e paracentrale. 

La maculopatia
La maculopatia è una malattia tipicamente legata all’invecchiamento; la condizione colpisce la macula, una zona nell’occhio che si trova al centro della retina e la cui funzione è la visione distinta centrale

 

Durante il mese di APRILE NeoMedica ti offre  l’opportunità di fare l’OCT e il CAMPO VISIVO a un prezzo speciale. Prevenire è un semplice gesto che ti può evitare tante situazioni spiacevoli.

 

 

I sintomi della maculopatia: attenzione a questi segnali di pericolo
Annebbiamento e distorsione delle immagini al centro del campo visivo.
Macchie fisse nel campo visivo;
Perdita del visus;
Difficoltà a leggere e distinguere i piccoli dettagli nel punto in cui si fissa lo sguardo.

NeoMedica Siena dispone di macchinari di ultima tecnologia per l’OCT e il Campo Visivo. 

 

Il CAMPO VISIVO e l’OCT sono le indagini diagnostiche più richieste nella pratica clinica oftalmologica e dalle altre discipline mediche.

La MACULOPATIA e il GLAUCOMA sono rispettivamente la prima e la seconda causa di cecità civile nei paesi industrializzati.

Senza prescindere dall’importanza della valutazione clinica (visita oculistica) in cui vengono osservati i principali fattori (età, familiarità) e i vari parametri oculare (acuità visiva, tono oculare, osservazione dei mezzi diottrici e del fondo e comorbilità), gli esami diagnostici CAMPO VISIVO e OCT permettono di valutare in maniera approfondita i parametri funzionali (campo visivo) ed anatomici (OCT) delle aree potenzialmente influenzate, anche in fase precoce, delle patologie sopra citate.Oltre a questo, un’osservazione in un soggetto sano, permetterebbe di avere una documentazione precedente in previsione di future (non auspicabili) insorgenze per un pronto confronto.

Perché si fa l’OCT?
L’OCT è indicata nei pazienti nei quali si sospetta una malattia, della retina e del nervo ottico. L’OCT fornisce informazioni sulle alterazioni strutturali della retina, identificandone con precisione la sede.

A cosa serve l’esame del campo visivo?
L’esame del campo visivo computerizzato serve per valutare se esistono alterazioni di sensibilità retinica periferica. L’esame è svolto un occhio alla volta (al paziente sarà quindi bendato prima l’occhio sinistro e poi l’occhio destro).

 Il glaucoma
Il glaucoma, è la seconda causa di disabilità visiva e cecità in Italia: è dovuto all’aumento della pressione interna dell’occhio e in limitati casi alla riduzione dell’apporto di sangue al nervo ottico (il nervo responsabile della trasmissione delle informazioni visive al cervello).
Il glaucoma ad angolo aperto una malattia asintomatica nelle sue fasi iniziali e anche intermedie ed questa sua caratteristica che lo rende pericoloso e di difficile diagnosi precoce. In fase avanzata, invece, l’alterazione del campo visivo sarà manifesta e il paziente non avrà la percezione della visione periferica e paracentrale. 

La maculopatia
La maculopatia è una malattia tipicamente legata all’invecchiamento; la condizione colpisce la macula, una zona nell’occhio che si trova al centro della retina e la cui funzione è la visione distinta centrale

I sintomi della maculopatia: attenzione a questi segnali di pericolo
Annebbiamento e distorsione delle immagini al centro del campo visivo.
Macchie fisse nel campo visivo;
Perdita del visus;
Difficoltà a leggere e distinguere i piccoli dettagli nel punto in cui si fissa lo sguardo.

NeoMedica Siena dispone di macchinari di ultima tecnologia per l’OCT e il Campo Visivo. 

 

PROMOZIONE VALIDA NEL MESE DI APRILE

CAMPO VISIVO COMPUTERIZZATO € 35,00

OCT € 35,00

Per informazioni e prenotazioni:
📞 0577 286622

Promozione valida
nel mese di aprile

Prevenzione e diagnosi con l’OCT e CAMPO VISIVO

Prenota ora a un prezzo speciale

Compila il form indicando i tuoi dati.
La promozione è valida tutto il mese di aprile.

Il nostro staff ti risponderà il prima possibile. 

Prenota ora

Informativa sul trattamento dei dati personali *